21
ottobre 2013

I miei idoli sportivi

Dopo il calcio, la mia grande passione sportiva è il tennis. Sono amico del tennista Fabio Fognini, le cui performance sportive seguo con molta attenzione. Fognini è ligure, come mia moglie Pamela; vive infatti ad Arma di Taggia, allegra località di mare della provincia di Imperia e talvolta capita che ci incontriamo quando lui ed io siamo liberi dagli impegni sportivi. Il mio campione preferito in questo sport è però lo svizzero Roger Federer, un fuoriclasse che è stato il numero 1 al mondo in varie annate e in particolare per 237 settimane consecutive, dal 2 febbraio 2004 al 17 agosto 2008 (ottenendo il record di settimane consecutive). Per l’enorme quantità di record raggiunti e per lo stile di gioco efficace e vincente su ogni tipo di superficie molti lo considerano il più grande giocatore di tennis di tutti i tempi.

Sono anche un appassionato di Formula Uno e in questo sport il mio campione di riferimento è Michael Schumacher, anche lui un fuoriclasse che ha conquistato ben sette titoli mondiali: i primi due con la Benetton (1994 e 1995) e poi cinque titoli consecutivi con la Ferrari (2000, 2001, 2002, 2003 e 2004). Forse un po’ freddo, ma determinatissimo a essere un “numero 1”.

Nel mondo del calcio sono tanti i campioni che stimo, ma da buon partenopeo devo ammettere di avere un grande rispetto per Diego Armando Maradona, el pibe de oro (il ragazzo d’oro) che alla fine del 2000 un sondaggio popolare realizzato dalla FIFA ha decretato essere il miglior calciatore del secolo con una percentuale schiacciante di preferenze: il 53,6% dei voti, praticamente la maggioranza assoluta. Stimo molto anche Fabio Cannavaro, nel 2006 campione del mondo con la Nazionale italiana per la quale è stato recorman di presenze (ben 136) fno a poco tempo fa e della quale è stato a lungo il capitano (2002-2010). Me lo ricordo bene quando ero nella Primavera della Juventus e a me, calciatore alle prime armi, lui dava utili consigli. Lo ricordo con tenerezza e riconoscenza. Tra i campioni del calcio merita la mia stima anche Paolo Maldini, grande difensore di spessore mondiale, secondo me tra i migliori nella storia del calcio: ha avuto una carriera lunga e davvero invidiabile, durata ben 25 anni, vestendo unicamente la maglia del Milan.

Sono dunque questi i miei idoli sportivi, tutte personalità di spessore alle quali spesso faccio riferimento, specie nei momenti in cui bisogna tenere duro e non arrendersi mai, come mi è successo nel recente passato.