27
settembre 2013

In campo per dieci, importantissimi, minuti

Evviva!  Di nuovo in campo! Ce l’ho fatta! Dopo tanti mesi di lontananza dall’attività agonistica, eccomi qui, mister Spalletti mi ha fatto giocare per una decina di minuti nella partita di campionato del mio Zenit contro il Krylya Sovetov Samara, partita che abbiamo archiviato con un netto 4 a 1, con doppiette di Shatov (al 50 e 79 minuto) e Hulk (al 47 e 61 minuto).

Ragazzi, che emozione tornare a “sgambettare” in una vera partita, dopo tanti allenamenti ed esercizi con specialisti che hanno fatto in modo che tornassi il Mimmo di sempre, dopo gli incidenti che mi hanno messo “KO” per un lungo periodo.
Appena sceso in campo, per un attimo brevissimo, mi è tornato in mente il momento dell'infortunio e tutti i sacrifici fatti in questi sette mesi. E’ stata dura, non solo fisicamente parlando. Stare lontano dalla professione che più amo al mondo mi è pesato tantissimo. Ma adesso la sofferenza è alle spalle. Adesso ho solo tantissima voglia di giocare a calcio e di dimostrare quanto amo il mio lavoro. E poi, dentro di me c’è la speranza (fortissima) che ad ottobre tornerò a vestire la maglia della nazionale.
Ormai sono pronto, mi sento in perfetta forma fisica per affrontare qualsiasi prova, compresa quella agonisticamente e psicologicamente impegnativa come una partita della Nazionale. Maglia “azzurra”, arrivo!